• Cupertinum

  • Cupertinum

  • Cupertinum

  • Cupertinum

  • Cupertinum

    Cupertinum

    Nella pianura di Puglia, al centro della penisola salentina, a metà strada fra lo Ionio e l'Adriatico, si estende il territorio di Copertino. In questa terra rossa, la vite e l’ulivo si alternano con armonia, l'ulivo con alberi secolari dai grossi tronchi contorti e la vite con il caratteristico allevamento ad alberello, che produce vino forte e generoso.

    Nel 1935 trentasei viticoltori fondarono la Cantina sociale di Copertino, con l’obiettivo di valorizzare la cooperazione e di occuparsi direttamente della vinificazione delle proprie uve e del commercio dei vini. Oggi sono 300 i fieri soci che conferiscono il proprio raccolto puntando costantemente al miglioramento del prodotto finito, quindi allo sviluppo socio-economico del proprio territorio in una logica di cooperazione.

    www.cupertinum.it

    La Produzione


    Il territorio della DOC Copertino presenta terre a struttura argillosa, di varia composizione poste al di sopra della pietra calcarea dura o tufacea, in zona pianeggiante dai 30 ai 60 metri sul livello del mare. In cantina, durante la vinificazione e l’affinamento, l’obiettivo è mettere in risalto il carattere del vino. Questi sono i segreti semplici e rigorosi che donano ai vini della Cupertinum una personalità che si distingue per aromaticità accattivante, armonia, corposità ed eleganza. Nel 2013 la Cupertinum ha proposto il progetto “Il Vigneto sul Castello” alla direzione del Castello di Copertino e alla Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici di Lecce, che – appurate le fonti archivistiche – hanno accolto il progetto in maniera entusiastica. Si tratta di un progetto originale che non ha precedenti né in Italia né all’estero, che fa rivivere la storia e valorizza gli aspetti più originali della cultura e delle colture del Salento copertinese. Il vigneto e, infatti,̀ posto sui bastioni ed è stato impiantato nel 2014 con sistema di allevamento ad alberello pugliese e disposizione dei filari a quinquonce.

    I Prodotti


    La superficie coltivata a vite è di circa 300 ettari e i vigneti sono trattati con sapienza, frutto di tradizione e innovazione, ottenendo vini eccelsi, capaci di entusiasmare. La Cupertinum lavora soprattutto vitigni tradizionali: il Negroamaro, simbolo enoico del Salento, è quello principale, affiancato da Malvasia nera, Primitivo, Malvasia bianca e da altre varietà acclimatate in queste terre. I sistemi di allevamento utilizzati sono, a seconda del vino da produrre, a cordone speronato e ad alberello. L’affinamento avviene per lo più in contenitori in acciaio, in alcuni casi viene utilizzato anche il cemento vetrificato.

    Richiesta di informazioni per Cupertinum

    Inserire il proprio nome e cognome
    Inserire un indirizzo email valido
    Inserire il n. di telefono.
    Inserire un messaggio
    Campo obbligatorio
    Valore non valido